10626199 311723199008044 6733765217912615756 oFonte: www.gazzettaregionale.it

Finisce senza reti lo scontro diretto di via della Pisana: l’undici di Lillo spreca troppo, i biancoblu ringraziano e restano a +4

Era la classica giornata dove poteva succedere di tutto e alla fine, come spesso succede in questi casi, non è cambiato nulla. Urbetevere e Savio impattano in via della Pisana e portano a casa un punto ciascuno che non smuove la classifica, anche in virtù del conseguente 2-2 della Vigor Perconti contro la Spes Montesacro. I gialloblu probabilmente avrebbero meritato qualcosa in più, ma l’undici di Lillo ha sprecato davvero troppo. Sul nostro taccuino abbiamo contato almeno quattro occasioni nitide più un fuorigioco erroneamente fischiato dal direttore di gara che avrebbe permesso a Bartolotta (in giornata no) di calciare a rete quasi a botta sicura. Al di là delle decisioni arbitrali però, è evidente che l’Urbetevere concretizza poco, specialmente nel momento del bisogno (con questo pari è rimandato anche l’accesso matematico ai playoff) e in ottica finali questo trend deve assolutamente essere invertito. Il Savio, dal canto suo, ottiene un punto che sa di vittoria: tre lunghezze di vantaggio sulla seconda della classe, a tre giornate dal termine, danno parecchia tranquillità ai ragazzi di mister Guglielmo, ora più fiduciosi anche calendario alla mano. I blues, infatti, dovranno affrontare DLF Civitavecchia, Spes Montesacro e Ladispoli. Tre gare alla portata, da prendere ovviamente con le dovute attenzioni. Si parte Dopo il fischio iniziale del direttore di gara comincia la partita e dopo un paio di giri di orologio è il Savio a rendersi pericoloso: Mangione, a seguito di un calcio d’angolo corto di Capogna, sbuca sul secondo palo e conclude con il destro in diagonale, palla al lato di un soffio. La risposta dell’Urbetevere è tutta in un piattone di Zappalà in area, Mancini c’è e blocca a terra.

Il match scorre sotto un sostanziale equilibrio, l’assenza di Capparella a centrocampo per i gialloblu si sente, ma al 17’ ecco la clamorosa occasione per l’Urbetevere che con Bartolotta potrebbe portarsi in vantaggio, ma il numero 10 in area, da ottima posizione, si vede neutralizzare il tiro da Mancini per la disperazione di mister Lillo. Le prime due della classe si scrutano, si studiano e le occasioni migliori del primo tempo sono quasi tutte per i locali: al 31’ altra palla gol colossale gettata al vento. Zappalà trova il varco giusto per Bartolotta che vince il contrasto con il suo diretto marcatore all’altezza del vertice sinistro dell’area piccola e conclude a rete trovando ancora pronto Mancini nella respinta. Secondo errore per il talento dei padroni di casa, poco lucido davanti alla porta. Ormai il primo tempo è agli sgoccioli e il Savio prova a chiudere in avanti ma il sinistro dal limite di Scartocci si perde altissimo sopra la traversa. Ripresa Nella seconda frazione subito doppio cambio per il Savio: mister Guglielmo cambia i due esterni (Capogna e Magione) di centrocampo e lancia nella mischia Nicoletti e Straffi. Nessuna sostituzione invece per l’Urbetevere, che comincia subito con una conclusione: Bartolotta appoggia sulla sinistra per De Marchis, il cui mancino finisce alle stelle. I padroni di casa provano ad aumentare il ritmo, ma saranno veramente troppo gli errori dei ragazzi di Lillo. Al 15’ dalla sinistra De Marchis mette un pallone basso perfetto per lo smarcato Tumminiello, che a pochi passi dalla porta spedisce clamorosamente sul fondo. Probabilmente l’Urbetevere meriterebbe qualcosa in più, il Savio dal canto suo non riesce a pungere su azione e allora ci prova da calcio da fermo. La punizione di D’Angeli da posizione centrale però non centra la porta. Passano tre minuti e sono ancora i padroni di casa a sfiorare l’1-0 con il colpo di testa da ottima posizione di Bartolotta che spedisce sul fondo un bellissimo cross di Chirilenco. Al 28’ splendido cambio di gioco di Zappalà che trova smarcato sulla sinistra Bartolotta ma l’arbitro ferma per un fuorigioco che non c’è scatenando le ire della panchina gialloblu. L’errore del direttore di gara per poco non costa caro all’undici di casa: la punizione di Straffi, infatti, viene ben parata da Carolis che blocca in presa bassa. Non c’è niente da fare, le squadre non trovano la via del gol e il parziale di via della Pisana non cambierà: 0-0

URBETEVERE Carolis 6, Paola 6, Chirilenco 6, Tumminiello 6 (33’st Ferretti sv), Limeli 6, Mengoni 6, De Marchis 6.5, Santarelli 5.5, Zappalà 6.5, Bartolotta 5, Parventi 6 (22’st Campo 6) PANCHINA Colagrossi, Sbrozzi, Monaldi, Mascolo, Cipriani ALLENATORE Lillo

SAVIO Mancini 6.5, Cursi 6, Troiano 6, Scartocci 6, Kalaj 6, Pezzi 6, Mangione 6 (1’st Straffi 6), D’Angeli 6.5, Fontana 5.5 (30’st Canepa sv), Capogna 6 (1’st Nicoletti 6), Alfonsetti 5.5 (36’st Podda sv) PANCHINA Di Fiore, Minotti, De Masi, ALLENATORE Guglielmo

ARBITRO Boukhari di Roma 1, 5.5

NOTE Ammoniti D’Angeli, Capogna, Santarelli Angoli 3-6. Rec 0’pt – 3’st