Abruzzetti, Panetta e Falconieri firmano la vittoria dei biancoblu di Bolic, che restano vicini alle prime tre posizioni. Gaeta in partita fino ai minuti finali, poi il crollo improvviso 

Vittoria numero 14 per il Savio di mister Bolic che continua ad occupare la quarta posizione di un’alta classifica, quella del girone B, invariata a termine di questa ventiduesima giornata.
Tre a zero il finale del “Vianello” col quale i padroni di casa si impongono sul Gaeta. Risultato apparentemente schiacciante, diversamente dall’andamento della gara.
Un buon Gaeta mette pesantemente in difficoltà i blu, in campo con una formazione alquanto rimaneggiata.
Troppi cambi di ruoli non consentono al Savio di giocare come potrebbe e dovrebbe. Il Gaeta invece si dimostra l’avversario ostico atteso dalla vigilia.

Buon gioco per loro, buon giro palla, poca incisività, però, in fase di finalizzazione, dove mancano quei metri decisivi per creare davvero pericoli.
Tutto il resto la fa la cronaca di un match farraginoso, a tratti noioso.

Nel primo tempo il Gaeta, subito in partita, da filo da torcere al Savio.
Al 2’ di gioco primo pallone utile per gli ospiti con Pellino, senza dubbio fra i migliori in campo nelle file del Gaeta. Palla per Amitrano che appoggia su Di Luca ma Armenia respinge, favorendo la ripartenza dei suoi.
Al 6’, sul primo corner per il Savio, Venditti in uscita, respinge il tiro dalla bandierina di Di Domenicantonio.
Al 10’ Armenia non ha nessuna difficoltà a imporsi prima sul tiro di Amitrano, quindi sul tentativo di Pellino di provare a chiudere in rete.
Al 16’ la prima vera palla gol del match per i blu. Di Domenicantonio, Vecchiotti, Abruzzetti al limite dell’area, ma Conte chiude per il Gaeta.
Un giro di cronometro e ancora palla da Di Domenicantonio per Abruzzetti, anche stavolta anticipato.
Passa un minuto e il terzo tentativo risulterà quello decisivo. Gran giocata di Vecchiotti, cross al centro e stavolta, di testa, Abruzzetti non sbaglia. 1 a 0 per il Savio quando il cronometro segna il 18’.

Vantaggio che sembra ravvivare la manovra dei blu, almeno per qualche minuto.
Il Gaeta recupera senza difficoltà, continuando a far spendere grosse energie ai blu.
Gli ospiti ci provano dalla distanza prima con Di Luca poi con Mazza, senza mai creare veri pericoli.
Al 27’ ancora Gaeta con Amitrano, pallonetto a servire Di Luca anticipato dai blu.
Il minuto successivo occasionissima per loro sempre con Di Luca, il cui tiro a giro colpisce l’interno palo. La gara continua a giocarsi su continui e sterili cambi di fronte. Dobbiamo attendere il 37’ per tirare di nuovo il fiato, quando il cross da metà campo di Di Domenicantonio va a pescare Passeri in ottima posizione, anticipato da un’uscita non proprio felice di Venditti.
Il Savio sembra svegliarsi in questo finale di primo tempo e, al 39’, sulla ripartenza di Salvati, Di Domenicantonio trova due volte la respinta di Venditti, prontissimo anche sull’ultimo tentativo di Salvati sul quale chiude in angolo. 1 a 0 e si va negli spogliatoi.

Il Savio rientra in campo più aggressivo rispetto alla prima frazione di gioco, complice un Gaeta in visibile calo. Nonostante i blu recuperino campo e creino molto di più rispetto alla prima frazione di gioco, tardano a chiudere il match.
Al 13’ bella triangolazione fra Laurenzi, Passeri e Di Domenicantonio che si invola, va al tiro e ancora una volta trova Venditti sulla sua strada.
Ancora Di Domenicantonio al 20’ a servire Abruzzetti che, solo davanti alla porta, manda clamorosamente fuori.
21’ sempre Di Domenicantonio in avanti, stavolta Venditti è fuori dai pali, ma il pallonetto del 4 blu finisce oltre lo specchio della porta.
Col passare dei minuti la velocità dei nuovi entrati Falcionieri e Panetta inizia a fare la differenza.
I blu accelerano e proprio Panetta e Falconieri mettono in sicurezza il match dei blu, seppur sul finale.
Al 38’ scambio Filippelli, Abruzzetti, Filippelli al centro per Panetta che, in mezza rovesciata, piazza in rete. 2 a 0. Il 3 a 0 lo cerca ancora Abruzzetti al 41’ ma Venditti gli rovina la festa.
Il minuto successivo ci pensa Falconieri che, tutto da solo, si porta al centro dell’area e, a tu per tu con Venditti, lo batte di prima intenzione col definitivo 3 a 0. 

 

MARCATORI Abruzzetti 18’pt, Panetta 38’st, Falconieri 42’st

SAVIO Armenia 6.5, Liviello 6.5, Salvati 6 (13’st Panetta 6.5), Di Domenicantonio 7 (33’st Rita 6), Tomei 6, Laurenzi 6.5, Vecchiotti 6.5, Ricci 5.5 (4’st Falconieri 6.5), Abruzzetti 6.5, Passeri 5.5 (36’st Filippelli 6), Grossi 6.5 (43’st Bicari sv) PANCHINA Pirinu, Lorenti ALLENATORE Bolic

GAETA Venditti 6.5, Corrado 6.5, Sinico 6, Pellino 6.5, Conte 6.5, Popolla 6 (38’st Calcagni sv), Iorio 6(14’st Carpisassi 6), Marotta 6 (34’st Vaudo sv), Di Luca 6, Mazza 5.5, Amitrano 5.5 ALLENATORE Melchionna

ARBITRO Rastelli di Ostia
NOTE Ammoniti Abruzzetti, Corrado